Le regole per comprare casa

regole-per-comprare-casaOggi è il momento giusto per comprare casa, ma bisogna farlo con la testa e soprattutto avendo riguardo anche di tutti gli elementi tecnici che devono essere noti prima dell’acquisto.

Comprare casa è un obbiettivo di vita per molti giovani, spesso si lavora e si risparmia per potersi permettere finalmente questo fantastico obbiettivo, una casa tutta per sé.

Ma prima di acquistare un’abitazione, prima di compiere un passo così importante, bisogna anche tenere conto di alcune regole fondamentali che eviteranno sbagli dei quali ci si potrà pentire. Nonostante acquistare casa sia anche questione di cuore, è bene non farsi trascinare troppo dall’entusiasmo o dal colpo di fulmine e valutare con la necessaria lucidità tutti i pro ed i contro all’acquisto di un’abitazione.

Ecco i punti da seguire, alcune piccole regole che possono aiutare ad orientarsi quando si deve acquistare una casa.

Scegliere (bene) la zona

Sia che scegliate di vivere in città, vicino ai servizi, sia che optiate per una zona di periferia, un po’ più tranquilla e vivibile anche se meno comoda, cercate di scegliere al meglio la zona dove vivete. Dovrete tenere in considerazione alcuni punti: ad esempio, la vicinanza al luogo di lavoro (soprattutto se non avete un’auto o viaggiate coi mezzi pubblici, in questo caso bisogna tenere conto anche della vicinanza delle fermate dei mezzi pubblici). Tenete conto anche della distanza che vi separa dai servizi più importanti, come supermercati e farmacie. Se contate di avere figli o ne avete, anche la distanza da asili e scuole è un punto da tenere in grande considerazione. Un buon consiglio, una volta trovata la casa, è di controllare il quartiere di giorno e di sera prima di comprare. Valutate se è sicuro, se è eccessivamente rumoroso, se è pulito.

Scegliete la tipologia di abitazione

Una volta scelto il luogo dove vivere, non resta che optare per la migliore tipologia di casa per le vostre esigenze.

Potete acquistare una casa nuova, oppure una di seconda mano, o scegliere di ristrutturarne una per creare un’abitazione che si sposi appieno alle vostre esigenze.

Dovete sempre verificare le spese che vi toccherà affrontare di volta in volta. Se acquistate una casa di seconda mano, vanno visti anche gli impianti di riscaldamento, quelli elettrici, i pavimenti, gli infissi ed i sanitari. Se sono da cambiare, allora potrete ottenere uno sconto sul prezzo. Se andrete a vivere in un condominio, chiedete sempre a quanto ammontano le spese condominiali, che tipo di servizi vi sono ricompresi.

Se comprate una casa nuova, assicuratevi dalla planimetria che i metri indicati siano effettivi e non solo quelli totali (che sono occupati poi dai mobili).

In ogni caso, sia che compriate un’abitazione nuova che una di seconda mano, la qualità dei materiali è importante e fa il prezzo, come ci ricordano gli esperti di Beccaceci Group interpellati al riguardo.

Richiedete sempre la documentazione al proprietario

Molte persone non si ricordano che è di fondamentale importanza richiedere sempre la documentazione dell’abitazione.

Un errore fatale che potrebbe esporvi a dei problemi. Si tratta di questi documenti:

  • visura ipotecaria. Vi permette di sapere se ci sono delle ipoteche sull’abitazione; molto meglio scoprirlo prima dell’acquisto. Verificate anche l’eventuale presenza di condoni fiscali.
  • Estratto degli ultimi 3 verbali condominiali, di assemblea ordinaria e straordinaria. Questo perché potrebbero essere state prese delle decisioni importanti e costose che coinvolgeranno anche voi, come condomini, in futuro, e delle quali risponderete voi salvo accordo con l’ex proprietario.
  • Visura catastale. Vi permette di conoscere la grandezza dell’abitazione, ed anche la classe catastale, di conseguenza anche le tasse da pagare.
  • La mappa dell’appartamento.