La Madonna col Bambino di Michelangelo

La Madonna col Bambino di Michelangelo consiste in una delle opere più famose del pittore e scultore italiano, e si trova nella Casa Buonarroti a Firenze, vale a dire nella casa natale dell’artista oggi convertita a museo.

L’opera Madonna col Bambino consiste in un disegno a matita nera, matita rossa, bianca e inchiostro su carta. Le dimensioni dell’opera sono 54,1 x 39,6 cm ed il lavoro è databile al 1525 circa.
La Madonna col Bambino è stata eseguita su due fogli, che sono stati incollati l’uno vicino all’altro. Viene anche chiamata Madonna col Bambino di cartone o cartonetto. Sul lavoro non ci sono tracce di tecniche come spolvero o incisione.

Non è neppure nota alcuna opera simile che si tratta dalla Madonna col Bambino disegnata, né da Michelangelo, né da altri artisti. Probabilmente quindi si tratta di una bozza fatta senza scopo, oppure di una bozza per un lavoro poi rimasto incompiuto per ragioni non note.

Secondo taluni, la Madonna col Bambino di Michelangelo sarebbe un’opera simile alla Madonna della Scala ed alla Madonna Medici, per la quale, forse, potrebbe essere stato un lavoro preparatorio.
Madonna col Bambino è un lavoro molto prezioso, ed è molto di più di un semplice schizzo a matita. In questa opera d’arte, si può intravedere un passaggio di quella meditazione sul rapporto madre-figlio effettuata da Michelangelo.

Non si tratta di un classico disegno di Madonna con bambino, anzi. Se osserviamo bene, possiamo notare che la Madonna gira lo sguardo dall’altra parte rispetto a Gesù che si attacca al seno.
In particolare, possiamo notare che Michelangelo ha corretto lo sguardo della Madonna, che prima era rivolto verso Gesù, mentre nel disegno definitivo, lo sguardo di Maria è voltato dall’altra parte, di profilo.

Michelangelo quindi ha prima disegnato la Madonna mentre guarda il bambino, e poi, pentitosi della scelta, l’ha ridisegnato mentre si gira dall’altra parte, senza neppure incontrare lo sguardo dello spettatore.

Lo sguardo di Maria nel disegno Madonna col Bambino ha dato molto da riflettere. Sembra chiaro che non vi sia alcun gesto affettuoso e materno fra madre e figlio, inoltre la Madonna ha uno sguardo pensieroso, preoccupato, e sembra assorta in pensieri non comprensibili. Quasi come se la Madonna stesse immaginando le future sciagure alle quali sarebbe andato incontro Gesù.
Inoltre la figura di Gesù, nel disegno, è molto più particolareggiata rispetto a quella della madre. La testa della Madonna è solamente abbozzata, con tratteggio a chiaroscuro.

C’è quindi una disparità di trattamento che ha insospettito alcuni studiosi, facendo loro desumere che non si tratterebbe di un’opera di Michelangelo. La critica, invece, non ha dubbi: la Madonna col Bambino è stata fatta da Michelangelo.

La Madonna col Bambino si trova nella Camera degli Angioli, situata nella Casa Buonarroti. L’opera si trova nella stanza da tempo, e intorno al XVII secolo l’opera venne decurtata di una striscia sottile nella parte superiore, dove si trovava la parte del velo di Maria.

Infine, nel 1875 l’opera venne esposta con altri lavori di Michelangelo, ed ottenne un grande apprezzamento a livello internazionale.