Quali sono le differenze tra un forno a microonde e uno elettrico

Se stai considerando l’acquisto di un piccolo forno ti sarai sicuramente trovato a dover scegliere tra un fornetto elettrico ed un forno a microonde. Questi due elettrodomestici sembrano a primo impatto abbastanza simili, ma in realtà non lo sono affatto. E’ vero che entrambi permettono di scongelare, riscaldare o cuocere i cibi, ma lo fanno in maniera molto differente, utilizzando una tecnologia diversa che crea un impatto anche sul loro utilizzo.

Per questo motivo, prima di prendere una decisione su quale sia il forno più adatto alle tue esigenze è fondamentale capire cosa desideri ottenere dal tuo forno e qual è tra i due quello che può soddisfare al meglio le tue esigenze.

Fornetto elettrico: ecco come funziona

Il fornetto elettrico è in tutto e per tutto la riproduzione in piccolo del classico forno di casa: funziona infatti come un normale forno, pur avendo dimensioni molto più ridotte.

Rappresenta senza dubbio la soluzione migliore nel caso in cui:

  • hai la necessità di riscaldare cibi precotti (pizza, focaccia, pasta al forno, patatine)
  • quando si vuole cucinare qualcosa di piccolo in modo veloce (uno spuntino o un toast)

In questi casi accendere il forno grande di casa sarebbe davvero uno spreco.

I modelli più leggeri possono essere trasportati senza troppi problemi e per questo motivo è consigliabile sceglierli se si prevede già di doverli trasportare (ad esempio portarli in vacanza o in campeggio). Il suo funzionamento è in genere molto semplice: il fornetto presenta due resistenze elettriche poste una nella parte superiore ed una nella inferiore. I modelli più performanti, ovvero quelli che riscaldano prima e meglio, presentano resistenze a “S” dette anche a serpentina, a differenza dei modelli più basici dove le resistenze sono rappresentate da due bacchette parallele. Per metterlo in funzione ti basterà impostare questi semplici parametri.

  • La temperatura: da regolare in base al cibo che devi cuocere.
  • Il timer: per regolare il tempo di cottura. Una volta finito un suono acustico ti avviserà della cottura completata.
  • La modalità di cottura: è possibile scegliere una cottura uniforme (sopra e sotto), attivare solo la cottura da sotto o da sopra (se nel fornetto è presente la funzione) e, se il fornetto lo prevede, azionare l’opzione “ventilato”.

Il forno a microonde

Il vantaggio principale del forno a microonde è sicuramente il risparmio di tempo. In questo caso non troverai nessuna resistenza elettrica ma onde elettromagnetiche che agiscono direttamente sulla parte liquida dei cibi, riuscendo a cuocerli praticamente “dall’interno”. I modelli più basici presentano funzionalità limitate e sono utili solo per riscaldare o scongelare gli alimenti. Ma sul mercato trovi microonde che presentano funzionalità decisamente più complete e avanzate con i quali è possibile eseguire moltissime ricette, anche le più elaborate! I programmi di cui dispone un forno a microonde di fascia medio-alta sono:

  • cottura tradizionale: questa funzione permette di avere una cottura molto simile a quella che si avrebbe con un tradizionale fornetto elettrico, ma grazie alla tecnologia a microonde i tempi saranno nettamente inferiori!
  • riscaldare: che sia un panino, una tazza di latte, un tramezzino o una brioche, il forno a microonde batte tutti per risultato e tempi. Sono sufficienti 30 secondi o poco più per intiepidire e un minuto o poco più per riscaldare!
  • cuocere: leggendo il foglietto illustrativo di un forno a microonde resterai stupito da quante preparazioni è possibile eseguire, comprese le ricette tradizionali!
  • defrost: scongelare i cibi può essere un problema se non si pensa in tempo a tirarli fuori dal congelatore. Il forno a microonde è una vera salvezza anche sotto questo punto di vista. Pochi minuti e qualsiasi alimento è scongelato, pronto per essere cotto o scaldato!
  • grill: è una funzione che è sempre consigliabile ricercare quando si acquista un microonde. Come detto prima, il microonde cuoce i cibi dall’interno, pertanto la doratura classica della cottura tradizionale viene un po’ persa. Grazie alla funzione grill puoi avere la tua focaccia dorata e croccante come in forno ma in tempi rapidissimi.

Il confronto tra le due diverse modalità di cottura

In definitiva non c’è una tipologia in assoluto migliore rispetto all’altra, ma dipende tutto dalle esigenze di ognuno.

Un aspetto va però preso in considerazione, soprattutto se si pensa di fare un investimento a lungo termine. Se si vuole un risparmio in termini di consumi elettrici è senza dubbio preferibile orientare la propria scelta verso un microonde. Puoi approfondire l’argomento e scoprire tutte le offerte al momento attive sui forni a microonde sul sito forno a microonde click.