Come posare un pavimento da te

Se ti sei stancato dell’aspetto del tuo pavimento di casa, o hai bisogno di posare le piastrelle nelle stanze della tua nuova casa, questo è l’articolo che fa per te.

Di seguito, infatti, ti spieghiamo, passo dopo passo, come posare un pavimento senza l’aiuto di un professionista per risparmiare qualche euro e poterti vantare con i tuoi amici di aver fatto tutto da solo.

Come preparare la posa delle piastrelle

Innanzitutto, assicurati che il pavimento della stanza sia perfettamente piano. Se ci sono irregolarità troppo gravi, sarà necessario applicare uno strato di massetto.

In questo caso, visita il link seguente per trovare un buon fornitore per il noleggio di una caldaia elettrica scaldamassetto.

Pulisci attentamente il pavimento, assicurandoti che sia privo di rugosità, residui di colla o pittura scrostata. Sgrassa il pavimento con un detergente adatto o un sostituto dell’acetone, prestando attenzione alla ventilazione e utilizzando guanti protettivi se necessario.

Per migliorare l’adesione delle piastrelle, applica un primer sul supporto con un rullo montato su un’asta.

Schema di posa

Pianifica lo schema di posa disegnando una linea perpendicolare alla porta principale della stanza. Posiziona una prima fila di piastrelle senza incollarle lungo questa linea, utilizzando distanziatori per mantenere lo spazio per le fughe.

Successivamente, traccia una linea perpendicolare all’allineamento delle piastrelle, utilizzando il bordo dell’ultima come riferimento.

Prima di incollarle, mescola bene quelle provenienti da diverse confezioni per equilibrare eventuali differenze di tonalità o colore. Prepara la colla seguendo attentamente le istruzioni del produttore, mescolandola con acqua o utilizzando una colla pronta all’uso.

Una volta completata la preparazione, sei pronto per iniziare la posa del pavimento con successo.

Come posare le piastrelle

Per iniziare la posa, utilizza una cazzuola per spalmare la colla lungo il tracciato, assicurandoti di coprire un’area leggermente più ampia delle piastrelle stesse senza sovrastare la linea guida tracciata.

Procedi per file di circa 1 metro di lunghezza o 5-6 piastrella alla volta. Utilizza poi una spatola dentata per stendere uniformemente la colla, mantenendo un angolo di circa 60 gradi con il pavimento.

Se sono di grandi dimensioni, applica la colla sia sul pavimento che sul retro delle piastrelle per un incollaggio più duraturo. Posiziona la prima piastrella all’intersezione dei due assi tracciati, assicurandoti di posizionarla correttamente in quanto influenzerà la posizione delle altre.

Fissa la prima piastrella picchiettandola con un mazzuolo di gomma e verifica la sua planarità con una livella a bolla. Utilizza distanziatori agli angoli della piastrella per garantire uno spazio uniforme tra di esse. Continua a posarle  lungo la fila, assicurandoti sempre di utilizzare i distanziatori e di verificare regolarmente la planarità e l’allineamento.

Una volta completata la posa dell’ultima fila, pulisci eventuali residui di colla in eccesso con una spugna umida.

Battiscopa e pulizia finale

Dopo aver posato le piastrelle, lasciale asciugare per circa 24 ore e rimuovi delicatamente i distanziatori, aiutandoti eventualmente con un cacciavite.

Prepara lo stucco (in questo modo) e applicalo sulle piastrelle con un frattone o una spatola di gomma. Rimuovi l’eccesso di stucco con la spatola, facendo passaggi diagonali per evitare di danneggiare le fughe. Una volta che lo stucco ha cominciato a indurire, liscialo con una spugna umida, assicurandoti di non premere troppo.

Per posare i battiscopa, incolla il retro di ogni piastrella e applicala sulla parete, inserendo i distanziatori sotto e ai lati. Assicurati che le fughe dei battiscopa corrispondano a quelle delle piastrelle sul pavimento.

Dopo circa 24 ore, rimuovi i distanziatori e stucca le fughe dei battiscopa come hai fatto per il pavimento.