Casse bluetooth e differenze nella tecnologia

Casse bluetooth_800x533Costi, benefici e diffusione altoparlanti bluetooth

Gli altoparlanti bluetooth attraversano (superandolo) il limite e l’onere di dover connettere il dispositivo ad un cavo fisico, andando ad affidarsi alla tecnologia detta appunto: bluetooth che viene ad esempio impiegata dagli smartphone al fine di collegarsi ad un auricolare o a un dispositivo viva voce in macchina, andando così a superare il problema del cavo.

Un ottimo speaker o altoparlante bluetooth va a garantire una qualità stereo nella riproduzione che si può tranquillamente considerare come superiore, consentendo un ascolto della musica gradevole come se la riproduzione venisse direttamente da un impianto hi-fi.

Tutte le differenze tra bluetooth 4.0, 4.1, 4.2 e 5

Bluetooth è uno standard mondiale di comunicazione senza fili che consente lo scambio di dati tra dispositivi collocati ad una specifica (e variabile) distanza l’uno dall’altro. Tra i differenti avanzamenti tecnologici rientra anche quello relativo alla tecnologia bluetooth, e questa sua evoluzione ha superato le ragioni per cui era stato pensato all’inizio, e le ha superate sia per la sua utilità, sia per ciò che riguarda i dispositivi compatibili.

Il futuro di questa tecnologia pare rientrare a pieno diritto, nel cosiddetto Internet delle Cose, per ciò che riguarda le sue ultime versioni.

La tecnologia bluetooth 4.0

Tale versione venne introdotta nel 2010 e allora rappresentava un miglioramento rispetto alla versione 3.0 le differenze con questa ultima erano la riduzione dei consumi energetici grazie ad un nuovo protocollo che venne pensato e realizzato da Nokia. Il protocollo era il Bluetooth Low Energy più comunemente conosciuto con la sigla di: LE.

La tecnologia bluetooth 4.1

Tre anni dopo, uscì questa versione che aveva apportato una serie di migliorie rispetto alla versione 4.0. La prima è il coordinamento con il segnale radio 4G o LTE quello dei dispositivi mobili che invece nella precedente versione tendeva a confliggere con il bluetooth. Una seconda miglioria è il fatto che si può agire sia come server che come client, offrendo la possibilità ai nuovi dispositivi che la implementano di non essere unicamente passivi ma anche di poter comunicare con altri dispositivi.

La tecnologia bluetooth 4.2

Questa versione è distanziata solo un anno dalla precedente, uscì infatti nel 2014 ed è questa la versione che ha portato ad una miglioria tra le più attese nel tempo, quella relativa all’aumento della velocità di comunicazione garantendo in tal senso un +2 volte e mezzo rispetto alla versione precedente.

Un altro apporto fornito da questa versione è stato il supporto all’IoT, il precedentemente citato internet delle cose, in questa versione sono i protocolli implementati come la connettività IP a consentire tale accesso all’internet delle cose.

Le differenti versioni del bluetooth vengono esposte in modo diretto e semplice, e permettono di percorrere l’avanzamento di una tecnologia ormai diffusissima.

La tecnologia bluetooth 5

La tecnologia che c’è dietro le caratteristiche tecniche della versione bluetooth 5, è innanzitutto legata allo standard che ha un ampiezza di banda pari a 2 Mbps, la versione precedente infatti si fermava a 1 Mbps. Sostanzialmente è stata raddoppiata la capacità di trasmissione, e questo a sua volta comporta la possibilità di scaricare aggiornamenti e il poter trasferire dati attraverso una velocità doppia rispetto alla versione 4.2.

Aumenta in questa versione, anche il range di copertura e al contempo il consumo di energia rimane lo stesso e questo permette di coprire un intera abitazione attraverso l’impiego di un unico dispositivo. Infine c’è stato un miglioramento nella capacità di broadcasting e anche questo permette un servizio più ampio rispetto ai benefici che mettono assieme il mondo fisico e quello virtuale.

Questa versione come si nota, permette una maggiore diffusione proprio per le sue caratteristiche intrinseche.