5 Idee per preparare torte leggere senza rinunciare alla bontà

Dopo le feste natalizie è bene allontanarsi dai cibi ipercalorici e dalle cene infinite per non arrivare impreparati alla prova costume. Come fare? Si dice spesso che l’unico modo per resistere alla tentazione è cedervi! I dolci light sono la soluzione ideale per chi non sa rinunciare alle dolci golosità. Ecco quindi 5 consigli per soddisfare il palato!

Burro

Come per tutte le cose, anche per realizzare una torta si parte sempre dalla base. Per unire leggerezza e bontà una soluzione può essere quella di eliminare il burro dalla preparazione dei dolci: in questo caso viene in nostro aiuto il buon olio extra vergine d’oliva che riduce decisamente il livello calorico della pasta frolla.

Il procedimento è molto semplice: separare i tuorli dagli albumi e sbattere i primi aggiungendo l’olio man mano, sempre mescolando. Successivamente aggiungere zucchero, la farina, il lievito, la vanillina e un pizzico di sale. Per ultimi, aggiungere gli albumi avanzati e lasciare riposare in frigo per circa 30 minuti. Un soluzione decisamente nutriente.

Zucchero

Conosciamo tutti il potere dolcificante dello zucchero e, seppure le torte con pasta di zucchero siano senza dubbio buonissime, è importante provare a ridurre anche l’apporto calorico di questo elemento. Per non rinunciare a momenti di dolcezza è possibile sostituire lo zucchero bianco raffinato con quello di canna integrale, lavorato in modo naturale facendogli mantenere le proprietà nutritive. Una valida alternativa può anche essere il miele o qualche sciroppo, come quello di acero o di malto.

Se si desidera optare per una soluzione ancora più naturale e biologica è meglio sostituire lo zucchero con della frutta, sia fresca che secca, che tritata o frullata può essere aggiunta all’impasto del dolce.

Farine

Per la preparazione di dolci è fondamentale la presenza della farina. In questo caso, per delle soluzioni light è meglio optare per delle farine integrali e di produzione biologica, che si possono produrre anche in casa. Queste hanno un gusto molto più intenso della farina di tipo 00, e se non dovesse piacere è possibile mescolarla con 1/3 di quest’ultima per trovare un giusto compromesso. Molto utilizzate sono la farina di grano saraceno e la farina di farro integrale.

Se il dolce che si desidera preparare è molto fragrante o addirittura un budino, la soluzione migliore è la farina di riso senza glutine, con ottime proprietà addensanti. Quelle di segale e di avena sono invece farine che lievitano molto facilmente, possono essere utilizzate da sole e possiedono alti livelli di proteine e alimenti nutritivi.

La soluzione più salutare da prendere in considerazione è comunque quella di utilizzare delle farine fatte in casa che possono essere ottenute facilmente con frutta secca, castagne, orzo, ceci e tanti altri alimenti in base al gusto personali.

Uova

Per riuscire a legare tutti gli ingredienti nella preparazione di dolci, l’ingrediente principale è l’uovo. È difficile da pensare l’impasto di un dolce senza questo essenziale elemento, ma può essere utilizzato in modo diverso, eliminando il tuorlo, la parte più calorica. Altrimenti si può optare per un cucchiaio di mix di fecola e acqua, in sostituzione di un uovo. Esiste anche un frutto che possiede un grande potere legante: la banana. Con questa però bisogna stare attenti al suo sapore intenso che potrebbe decisamente modificare il gusto del dolce.

Cioccolato

Quando si pensa a uno snack dolce per una merenda, spesso la prima soluzione che viene in mente è il cioccolato. Il cibo più amato ma che spesso non favorisce la linea. Per non rinunciare a questa delizia, nella preparazione di dolci è bene scegliere sempre il cioccolato di tipo fondente, con un’elevata concentrazione di cacao. Questa è la tipologia di cioccolato meno calorica ma che necessita comunque di attenzione nel dosaggio. Per ricette light comunque è bene evitare quello al latte e sopratutto quello bianco, il più nocivo per la salute del nostro organismo per la presenza di zuccheri e sostanze grasse.